Stop all’erosione in Basilicata, successo del Bms

211

Buoni i primi risultati del sistema per contrastare l’arretramento delle coste lucane. Il sistema implementato su 200 metri di costa ha dato ottimi risultati restituendo quattromila metri quadrati di arenile

Le attività umane che incidono sull’eco-sistema costiero, come la regolazione dei bacini e opere di sbarramento, l’estrazione di inerti dagli alvei fluviali, hanno innescato una serie di processi a catena, legati sostanzialmente al minor apporto di inerti verso il mare, che a loro volta hanno determinato l’accentuazione del naturale decorso dei fenomeni erosivi costieri.
Il processo di arretramento della costa ionica lucana è iniziato da oltre trent’anni ed è tuttora in corso. Le aree maggiormente colpite sono quelle in corrispondenza delle foci dei fiumi Basento e Bradano dove l’arretramento è stato ad oggi di quasi 150 metri.
In tutta