Tutela ambientale e petrolio – In Basilicata due pesi e due misure

238

Mentre su 10 anni di trivellazioni Eni resta il buio per la Total arrivano le prescrizioni ambientali

La delibera Cipe pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 1° agosto 2008 è la prova provata dell’inefficienza e dell’incapacità delle istituzioni di tutelare l’ambiente e la salute dei cittadini.
Per la Total ecco comparire i monitoraggi ambientali di qualsiasi tipo (persino il PM5) con misurazioni continue dell’idrogeno solforato. Per l’Eni che trivella da circa dieci anni assieme società-satellite non c’è stata alcuna prescrizione. Non è un caso che in Italia i limiti delle emissioni dell’idrogeno solforato sono 10.000 volte superiori a quelli degli Stati Uniti. È difficile non credere che i limiti fissati in Italia non favoriscano gli interessi delle società