Vent’anni di utopie concrete

318

Il parco «Ansa del Tevere» di Città di Castello (Perugia) intitolato ad Alexander Langer. Domani in programma l’atteso dibattito su Rifiuti e Razionalità, con Guido Viale e Michael Angrick, e l’incontro con gli studenti italiani e tedeschi per ascoltare le proposte dei giovani «in prima persona»

Una platea di giovani ha salutato, a palazzo Bufalini, l’inaugurazione della ventesima edizione della Fiera delle Utopie Concrete, in programma a Città di Castello (Pg) fino a domenica prossima. Una presenza, quella di tanti ragazzi e ragazze, «che è un ottimo segnale – ha commentato Sauro Cristofani, assessore all’Ambiente della Provincia di Perugia – perché sono proprio le nuove generazioni che dovranno raccogliere le grandi sfide ambientali e mettere in pratica le proposte concrete che, come sempre, arrivano dal laboratorio di idee della Fiera». E di intuizioni e proposte, considerate irrealizzabili o «utopiche» al momento della loro formulazione e diventate