La Cina vota per le energie rinnovabili

335

Secondo Greenpeace questo provvedimento potrebbe essere un volano per l’energia eolica e solare nel Paese: se la Cina diventasse un leader mondiale delle rinnovabili, potrebbe trasformare i mercati globali

La Cina ha votato la prima legge per la promozione delle fonti energetiche rinnovabili. Secondo Greenpeace questo provvedimento potrebbe essere un volano per l’energia eolica e solare nel Paese: se la Cina diventasse un leader mondiale delle rinnovabili, potrebbe trasformare i mercati globali.
La legge, che entrerà in vigore l’11 gennaio 2006, permetterà alle rinnovabili di decollare in Cina, consentendo ai produttori l’accesso alle reti di distribuzione e spalmando i costi delle nuove tecnologie sull’intero settore elettrico.
Per Greenpeace, la legge è un segnale forte di impegno sul fronte del cambiamento climatico e non a caso arriva poco dopo l’entrata