C’erano una volta le Aree protette

98

Nota polemica del Comitato nazionale parchi che non lesina attacchi al silenzio delle associazioni ambientaliste e rimpiange le lotte che fece Antonio Cederna per i beni naturali e artistici italiani? Il sacco dei Parchi

Sciare tra le nevi dell’Etna, tagli indiscriminati di alberi nel più vasto comprensorio forestale del Mezzogiorno: dal Parco Nazionale del Pollino a quello dell’Aspromonte, attraverso la Sila e le Serre, abbattimento di faggi secolari ai Campitelli di Alfedena, un rifugio storico del Parco d’Abruzzo, la Difesa di Pescasseroli, è stato dato alle Suore Salesiane, dando così il via alla «urbanizzazione silenziosa» del più antico e pittoresco bosco ultrasecolare: strade e infrastrutture, ed anche una chiesetta spuntata come un fungo, immediatamente consacrata in modo da essere proclamata «inamovibile» in base al Concordato. Ed ancora «commissariamento perenne» sul Parco dell’Arcipelago Toscano, sospeso