Ponte sullo Stretto – Le associazioni ambientaliste chiedono chiarezza

175

Wwf, Legambiente e Italia Nostra chiedono, con una lettera aperta, di discutere pubblicamente i contenuti del contratto sull’opera esecutiva del ponte sullo Stretto di Messina prima della sua definizione, facendo una grande operazione di trasparenza e partecipazione alla formazione dell’atto da parte delle assemblee consiliari della Regione Sicilia e della Regione Calabria

I giochi sull’affidamento al general contractor e le relative penali riguardanti la progettazione definitiva ed esecutiva del ponte sullo Stretto di Messina sono tutt’altro che fatti e le affermazioni dell’amministratore delegato della Stretto di Messina SpA Pietro Ciucci e del presidente di Infrastrutture SpA Andrea Monorchio (a questo punto lo Stato sarebbe obbligato a pagare penali equivalenti al costo dell’opera) sono del tutto destituite di fondamento. Lo sostiene una lettera firmata dal Wwf, Italia Nostra e Legambiente, inviata in questi giorni a tutti i capigruppo parlamentari dei partiti e ai membri delle commissioni parlamentari competenti, ai presidenti dei consigli regionali