Kyoto – Emergono i contrasti su Cooperazione e trasferimento di tecnologie

56

I temi del contrastoIl gossip di questi giorni – I primi due giorni di lavori – Per l’Europa il caldo è diventata un’emergenza – Ipotesi per il post-Kyoto – Perché Montreal è importante – Record di eventi e record attesi di partecipanti – Per il post-Kyoto una proposta di dialogo – Il costo di Kyoto secondo l’Iccf – Su Kyoto è battaglia in Usa: governatori contro Bush

Per il futuro del clima della Terra si sta entrando nel vivo a Montreal dove sono in corso i lavori della Cop-11 e della Cop/Mop-1 che puntano a tratteggiare gli scenari futuri per attuare il trattato di Kyoto e quindi delineare strategie per il post?Kyoto.
Per il post-Kyoto ancora non si sa esattamente come si andrà avanti e quali potrebbero essere le possibili impostazioni (si aspettano infatti i responsabili politici convocati per il 7 dicembre prossimo), ma vi sono alcuni argomenti che stanno generando nelle discussioni tecniche, una certa conflittualità fra le diverse visioni dei vari Paesi partecipanti.

/> Due sono i temi su cui si sta dibattendo animatamente. Uno è il «Clean development mechanism» (Cdm), uno dei meccanismi flessibili del protocollo di Kyoto che considera la cooperazione tra Paesi sviluppati e paesi in via di sviluppo. L’altro è il «trasferimento di tecnologie» tra Paesi sviluppati e Paesi in via di sviluppo.