Contro la Legge delega ambientale si allarga il dissenso

144

Il testo non è accompagnato dalle analisi obbligatorie: l’analisi tecnico-normativa e l’analisi dell’impatto della regolamentazione, né dal parere della Conferenza Unificata Stato Regioni Enti Locali

È stato assegnato alle Commissioni di Camera e Senato lo schema del decreto legislativo ambientale che prevede le nuove norme su rifiuti, acque, emissioni in atmosfera, bonifiche, danno ambientale, Via e Vas. Il Parlamento deve pronunciarsi entro 30 giorni, cioè entro il 5 gennaio.
Considerando il periodo natalizio e la vastità della materia trattata, il tempo a disposizione non consente in alcun modo una valutazione seria ed approfondita. Per altro il testo non è accompagnato dalle analisi obbligatorie, cioè l’analisi tecnico-normativa e l’analisi dell’impatto della regolamentazione, né dal parere della Conferenza Unificata Stato Regioni Enti Locali. In questo contesto l’assegnazione