Primo rapporto mondiale su Ogm e contaminazione genetica

103

Il documento mostra 113 casi verificatesi in 39 Paesi del mondo, il doppio dei Paesi nei quali la coltivazione di piante Ogm è consentita

Il primo rapporto mondiale su Ogm e contaminazione genetica viene presentato da Greenpeace e rivela contaminazioni, semine illegali ed effetti collaterali negativi in campo agricolo. Il rapporto, disponibile on line (www.greenpeace.org/bsp2006) mostra 113 casi verificatesi in 39 Paesi del mondo, il doppio dei Paesi nei quali la coltivazione di piante Ogm è consentita. In Italia, ad esempio, nel 2003 sono stati distrutti quasi 400 ettari di campi di mais contaminato in Piemonte. La frequenza degli «incidenti» è purtroppo in aumento, con 11 nuovi casi che si sono aggiunti alla lista nera nel solo 2005. Il rapporto è un