Etna, siccità ed emergenze

181

Perché nel nostro Paese non si riesce ad organizzare un sistema di gestione dell’ordinario e del prevedibile. Si elaborano sempre studi nuovi e si ricomincia da zero ogni volta- Intervista a Giuseppe Zamberletti

Ormai è un tormentone: in Italia si coniuga solo il linguaggio dell’emergenza. L’emergenza è il vero datore di lavoro del sistema Italia e con questo sistema la gestione può essere tenuta a prescindere dalle competenze.
Le leggi vengono al traino della legislazione europea e non sono il frutto di una maturazione seria che sfocia in cultura ed in un sistema di gestione stabile e normale.
Ci riferiamo alla siccità, è bene ha fatto il Wwf ad additare come male della siccità la mancanza di gestione di bacino, la corsa alla canalizzazione dei fiumi e agli sbarramenti