L’Apat e le Arpa-Appa protagoniste nella revisione delle legge ambientale

103

La revisione del D.lgs 152/2006, il rafforzamento dei controlli ambientali, il rinnovato rapporto tra Apat e Agenzie Regionali e delle Province Autonome i temi centrali del discorso del Ministro

Si è aperta oggi, alla presenza del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Alfonso Pecoraro Scanio, la riunione straordinaria del Consiglio Federale, l’organo che riunisce periodicamente l’Apat e le Agenzie Ambientali Regionali e delle Province Autonome (Arpa/Appa), indetta dal neo-Direttore Generale dell’Apat, Avv. Giancarlo Viglione, proprio alla vigilia dell’approvazione del primo decreto correttivo al D.Lgs 152/2006 in materia ambientale che «vuole vedere protagonista – ha detto Viglione – tutto il Sistema delle Agenzie Ambientali nella riscrittura del codice ambientale».
Il Ministro, che ha voluto sottolineare, con la sua presenza, l’importanza di un rapporto reale di cooperazione