Agricoltura – Meno fitofarmaci conviene alla produzione

83

I risultati di una sperimentazione comparativa. La difesa integrata non punta all’eradicazione degli organismi dannosi, tra l’altro impossibile, in seno ad una coltura agraria, ma al mantenimento della loro popolazione al di sotto di una soglia di dannosità economica, intervenendo nella prospettiva di una tendenza nel tempo all’equilibrio dell’agroecosistema

Un interessante studio è stato condotto da uno staff di agronomi Enea (A. Correnti, R. Gatti, P. Nobili, M. Vita, G. Zappa) presso il lago di Bracciano (Roma). Una sperimentazione comparativa in due serre a diversa conduzione: tradizionale e biologica. Lo studio dimostra come sia possibile ridurre drasticamente l’impiego dei fitofarmaci sulle colture senza per contro avere riduzioni consistenti della produzione.
La tecnica della difesa biologica si è andata diffondendo negli ultimi anni in alternativa all’impiego di fitofarmaci e può essere utilizzata da sola o in programmi di difesa integrata, nei quali si ricorre a tutti i fattori e