Clima – Sul monte Ararat si costruisce una nova arca

26

I leader riuniti al G8 di Heiligendamm non possono più ignorare la gravità dei mutamenti climatici in corso. A loro, Greenpeace dedica questa eccezionale azione

Sul Monte Ararat, a 2.500 metri sopra il livello del mare, una nuova Arca di Noè sta prendendo forma per richiamare l’attenzione dei Grandi del mondo sui cambiamenti climatici e stimolarli ad intervenire subito per arrestare quella che rappresenta la prima minaccia globale dei nostri tempi.

I volontari di Greenpeace costruiranno un’arca di 10 metri per 4 inviando un segnale forte ai leader di tutte le nazioni: non c’è più molto tempo, dobbiamo intervenire ora o il riscaldamento globale sarà causa di inondazioni, siccità, eventi meteorologici estremi, perdita di ecosistemi, desertificazione, aumento incontrollato delle malattie, oltre che migrazione di