Compartecipazioni e tariffe per il finanziamento delle Arpa

326

Con anomalia di 1,5°C in più rispetto alla media del periodo 1961-1990

Dopo un inverno e una primavera record (i più caldi degli ultimi due secoli), il resoconto stagionale puntualmente fornito dalla banca dati dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del Consiglio nazionale delle ricerche di Bologna (Isac-Cnr) prosegue in modo meno eclatante. L’estate 2007 si colloca «solo» al nono posto (con anomalia di 1,5°C in più rispetto alla media del periodo 1961-1990) nella classifica bi-centenaria della storia climatica italiana, dal 1800 ad oggi.
Dopo due mesi abbastanza caldi (giugno e luglio si sono rispettivamente classificati decimo e quattordicesimo, con anomalie di 2,1 °C e 1,4°C in più rispetto alla