I Parchi chiedono di togliere il limite di spesa

118

In previsione della discussione della legge Finanziaria, i parchi ribadiscono la necessità di rimuovere gli ultimi vincoli alle proprie possibilità di prelievo dalla Tesoreria unica. Tra le altre misure urgenti, l’integrazione delle risorse e la convocazione della terza Conferenza delle Aree Naturali Protette

In vista dell’approvazione da parte del Parlamento della legge Finanziaria 2008, i presidenti dei Parchi Nazionali italiani si sono riuniti nella sede della Federparchi per discutere dei problemi e delle esigenze prioritarie delle aree protette. In primo luogo, è stata ribadita la necessità di rimuovere definitivamente il limite alle possibilità di spesa degli Enti Parco. Nonostante l’impegno del ministro dell’Ambiente e di alcuni parlamentari, che ha consentito di cancellare il vincolo alla spesa complessiva in vigore fino allo scorso anno, persiste infatti il limite del 2% annuo per l’aumento dei prelievi dei parchi dalla Tesoreria unica. Un controsenso che crea