Catastrofe ambientale nel Mar Nero

57

30.000 uccelli morti e 12 km di costa russa invasi dal petrolio

Il Wwf esprime grande preoccupazione per quanto accaduto nelle acque del Mar Nero. Il disastro ambientale provocato dal naufragio delle 5 navi, cariche di zolfo, petrolio e materiali ferrosi, rischia di diventare ancora più grave perché l’Ucraina non sembra avere gli strumenti adeguati per affrontare e tamponare incidenti di questa portata.

La raccolta del petrolio fuoruscito è iniziata, ma la situazione meteorologica, con forte vento e tempesta persistenti, rende difficile ogni intervento. Ci vorranno uno o due giorni per quantificare la reale gravità del disastro, ma il bilancio è già grave: il Wwf riferisce che, secondo le autorità