Il Comune di Rotonda occupato per ottenere la titolarità dell’acqua

95

La protesta raccoglie un malcontento dilagante se si considera che dal serbatoio dell’acqua in località San Lorenzo sgorga una «sorgente» dovuta all’esubero d’acqua. Ciononostante il Comune paga milioni di euro l’anno e i cittadini sborsano centinaia di euro all’Acquedotto lucano spa, una società privata> La lettera dei consiglieri alla Regione

Il Comune di Rotonda (Potenza) rivendica la titolarità dell’acqua e per porre con forza questa richiesta è stato occupato il Palazzo comunale.
È stato l’atto conclusivo del Consiglio comunale che si è svolto oggi, al quale, oltre ad aver partecipato larga parte della cittadinanza, hanno partecipato anche il sindaco del Comune di Rapolla e consiglieri comunali di Sasso Castalda.
Il Comitato Civico «L’Acqua è mezzo pane» ha occupato il Municipio al fine di chiedere che la gestione dell’acqua venga riconosciuta alle amministrazioni comunali.

Il comitato e i cittadini di Rotonda, riuniti in assemblea permanente nel Municipio