Quattro week-end alla scoperta della pila da Alessandro Volta a oggi

237

Il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia e Duracell presentano tre nuovi percorsi dedicati all’elettrochimica

Milano, 9 gennaio 2008. Un programma di attività studiato per consentire al pubblico del week-end di fruire dei percorsi educativi dedicati all’elettrochimica. E’ quanto propongono il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano e Duracell a partire da sabato 12 gennaio 2008 per quattro week-end presso l’i.lab Chimica e Materie Plastiche del Museo.

Duracell, azienda leader nell’innovazione scientifica e tecnologica e da sempre attenta alle esigenze dei consumatori, sostiene un progetto culturale finalizzato alla divulgazione del sapere, in particolare del sapere scientifico.
L’iniziativa nasce da una proficua e duratura collaborazione con il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia «Leonardo da Vinci» e si articola in tre percorsi pensati per soddisfare la curiosità e l’interesse di bambini, ragazzi e adulti. Questi i week-end interessati: 12-13, 19-20, 26-27 gennaio e 2-3 febbraio.

Genitori e bambini ricostruiranno insieme il modello di pila ideato da Alessandro Volta per comprendere come è fatta una batteria e capire il suo funzionamento. Con genio e creatività i più grandicelli scopriranno come «rompere» l’acqua generando due gas tra i più importanti e utili all’uomo. Infine, per un uso consapevole delle tecnologie a nostra disposizione, verranno mostrate le differenze tra tipi di batterie diverse per materiali impiegati e utilizzo.

Nello specifico i tre percorsi riguarderanno:
?riVolta la pila!
Percorso rivolto ai bambini dai 6 anni in su con le famiglie.
Come si costruisce una pila? Quali sono i suoi componenti? Si ricostruirà con gli «ingredienti» di oggi la pila che Alessandro Volta inventò oltre 200 anni fa. Si riuscirà ad accendere lampadine, campanelli e orologi…

? Acqua… facciamola a pezzi!
Percorso rivolto ai bambini dai 10 anni in su, alle famiglie e agli adulti.
Cosa accade se l’acqua si «spezza»? Quali composti si originano da questa rottura? L’esperimento dell’elettrolisi dell’acqua permette di verificare la nota formula H2O e scoprire la natura dei gas che si generano.

?Ricarichiamoci!
Percorso rivolto ai ragazzi dai 15 anni in su e agli adulti.
Perché le pile si esauriscono? Come funzionano le batterie ricaricabili?
Si scoprirà quali sono i metodi per accumulare energia e ricaricare le nostre batterie.

Le attività, in programma sabato dalle 14.00 alle 18.00, e domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00, sono incluse nel biglietto d’ingresso e prenotabili il giorno stesso della visita.

Con questa proposta il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia e Duracell confermano l’attenzione a stimolare nei diversi pubblici l’interesse nei confronti della scienza e delle grandi scoperte scientifiche e tecnologiche che quotidianamente facilitano la nostra vita.