Fine settimana al Museo con Acqua, Aria, Terra e Fuoco

64

Nell’ambito della mostra «I tempi stanno cambiando. Come varia il clima: conoscenze attuali e scenari futuri» allestita presso il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino fino al 31 ottobre, le famiglie incontrano il Museo in dieci appuntamenti-laboratorio gratuiti alla scoperta del mondo che ci circonda.
Acqua, Aria, Terra e Fuoco sono i quattro temi approfonditi in questi appuntamenti in cui il visitatore, in un viaggio di cui sarà il protagonista, andrà alla scoperta dei fattori che condizionano il clima e la nostra vita in questo angolo di universo.

Acqua

Sabato e Domenica (3 e 4 maggio, 31 maggio e 1° giugno ore 15,30?17,30) tre incontri in cui si esploreranno le principali caratteristiche di uno dei fattori chiave che hanno reso possibile la vita sul nostro pianeta.
Attraverso esperimenti e dimostrazioni si racconteranno le incredibili proprietà chimiche e fisiche di una molecola semplice ma estremamente affascinante: H2O è infatti un piccolo magnete che rende lisci i capelli ondulati quando facciamo la doccia, un solvente che scioglie lo zucchero nel nostro caffè ma non le cellule nel nostro sangue, un serbatoio di calore che rende miti gli inverni in riviera, una sostanza che quando congela pesa di meno, che grazie ad un misterioso punto triplo rende possibile la vita nei laghi d’acqua dolce anche in inverno e tanto altro ancora.

Aria

Sabato e Domenica (14 e 15 giugno, 28 e 29 giugno, 12 e 13 luglio, ore 15,30-17,30) tre incontri in cui si illustreranno con piccoli esperimenti i concetti di pressione, temperatura, di atmosfera e si parlerà di combustibili gassosi e biogas prodotti da batteri.
Che cosa respiriamo quando facciamo uno sbadiglio? Ossigeno? Non solo, anzi. La maggior parte del contenuto gassoso presente nei nostri polmoni è costituito da Azoto. Lo sanno bene i sommozzatori che imparano ad evitare che l’Azoto respirato sott’acqua diventi… un’embolia!
Senza dimenticare la famigerata CO2, gas serra di cui tanto si legge sui giornali e l’Ozono, «fratello» aggressivo dell’Ossigeno.

Terra

Sabato e Domenica (6 e 7 settembre, 20 e 21 settembre, 4 e 5 ottobre, ore 15,30 ? 17,30) tre incontri in cui ci si interrogherà sul significato di alcuni termini tra cui: roccia, minerale, suolo, erosione, salinizzazione, vulcano, terremoto, tzunami. Su cosa poggiano i nostri piedi, le case, i ponti, le stazioni ferroviarie? Un breve viaggio alla scoperta della componente «solida» del nostro mondo, dal caldo cuore al centro del pianeta fino alla cima delle sue catene montuose.
Con l’aiuto di cartapesta, cera bollente, argilla, un microscopio e altro ancora sarà possibile cercare le risposte divertendosi.

Fuoco

Un incontro finale (Sabato 18 e Domenica 19 ottobre, ore 15,30 ? 17,30) per parlare di energia, su più livelli.
Partendo da una domanda fondamentale: che cos’è l’energia? Una corsetta ci aiuta a capire di cosa si tratta e così una bicicletta, un elastico, un asciugacapelli.
Il secondo step riguarda il consumo di energia: come usiamo l’energia, quanta ne produciamo? E soprattutto, come? Una rapida esplorazione delle principali fonti energetiche a disposizione ci aiuta a tracciare un quadro generale. Con l’aiuto di piccoli pannelli solari, di una macchina giocatolo ad idrogeno e di una radio a manovella scopriamo le fonti di energia pulite e rinnovabili.

Gli incontri si svolgeranno il sabato pomeriggio con replica la domenica.

Ingresso gratuito fino esaurimento posti (max 25 partecipanti).

(Info: Tel, 011 432.6354
Centro Didattico 011 432.6307/6334/6337
Museo Regionale di Scienze Naturali, Via Giolitti, 36 Torino
)