Alberi di Natale, come mantenerli vivi durante e dopo le feste

38

Gli abeti presenti sul mercato natalizio derivano per circa il 90% da coltivazioni vivaistiche che occupano stagionalmente oltre mille aziende agricole specializzate, mentre il restante 10% proviene dalla normale pratica forestale, che prevede interventi colturali di «sfolli», diradamenti o potature indispensabili per lo sviluppo e la sopravvivenza dei boschi. Nel caso dei «cimali», cioè gli […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.