Bavosa ruggine

228

Piccolo pesce bentonico dal profilo inconfondibile e irresistibilmente simpatico. Predilige fondali rocciosi accidentati ricchi di fratture ed anfratti, utilizzati come riparo notturno, come nascondiglio e come luogo di riproduzione

La bavosa ruggine, Parablennius gattorugine come tutti i blennidi, è un piccolo pesce bentonico dal corpo allungato a sezione arrotondata nella parte anteriore e compressa posteriormente. A differenza della maggior parte dei pesci ossei, le bavose non possiedono la vescica natatoria poiché non compiono grandi spostamenti nella colonna d’acqua. Vivono, invece, a stretto contatto con il fondo e si spostano compiendo un movimento ondulatorio ottenuto grazie ai lunghi margini della pinna dorsale e dell’anale. Quando sono fermi, si appoggiano sul substrato sulle pinne ventrali.

La bavosa ruggine possiede sulla fronte, al di sopra dei grandi occhi, due tentacoli lunghi e molto ramificati, carattere distintivo della specie. La pelle è nuda e viscida ricoperta da uno strato mucoso. La colorazione è brunastra con 7-8 fasce trasversali scure distribuite regolarmente. Accanto agli adattamenti cromatici al biotopo in cui vivono, la livrea può in ogni caso considerevolmente variare in base agli stati emotivi e al periodo del ciclo vitale (stagione degli amori, lotta, riposo, ecc.).

Le bavose sono pesci spiccatamente curiosi e mostrano un certo grado di «intelligenza» nel conoscere l’ambiente in cui vivono. Durante il periodo riproduttivo, in primavera, ogni maschio cerca di indurre più femmine a deporre le uova all’interno della sua tana. Una volta deposte, il maschio si occupa di custodire instancabilmente la sua progenie. Se allontanato dal suo nido, il piccolo pesce è in grado di ritrovarlo anche da grande distanza e dopo parecchio tempo. I giovani inizialmente conducono vita planctonica e si possono osservare vicino alla costa già con la colorazione dell’individuo adulto ma non più lunghi di 1-2 cm.
A dispetto delle sue dimensioni modeste è una specie abbastanza aggressiva e difende accanitamente il suo territorio da altri maschi o da altri pesci.