Historia Plantarum. L’enciclopedia medica dell’imperatore Venceslao

212

di Vera S. Rutz, E. Di Vito, E. Lazzarini (a cura di), edizione Franco Cosimo Panini

Pagine: 690 | Costo ?: 180.00

Tradotta integralmente per la prima volta l’ «Historia Plantarum» dell’imperatore Venceslao IV di Boemia, riassume e illustra tutto il sapere medico e farmacologico del tardo Medioevo. Oggi, per la prima volta, la traduzione integrale dell’antico codice svela i segreti di una sapienza antica ma ancora straordinariamente attuale.
Sotto la dicitura «Historia Plantarum» si designa un prezioso manoscritto della Biblioteca Casanatense di Roma contenente un’enciclopedia di scienze naturali in cui sono descritte piante, animali, minerali in uso nel tardo Medioevo, con particolare riferimento alle loro proprietà officinali, mediche e terapeutiche. Il Codice è databile agli ultimi anni del Trecento e venne eseguito alla corte di Gian Galeazzo Visconti, duca di Milano, il quale ne fece poi dono a Venceslao IV, re di Boemia e di Germania. Questo titolo della collana «La Miniatura», pubblicato in occasione dell’uscita dell’edizione in fac-simile del Codice, è curato da Vera Segre Rutz, docente all’Università di Pavia e grande specialista di erbari miniati. Composto di due tomi e di un Cd, si propone di introdurre il lettore al contesto storico e artistico nel quale l’«Historia Plantarum» vide la luce, fornendo nel primo volume, di 290 pagine e 211 illustrazioni a colori, una serie di saggi specialistici su vari argomenti: il ruolo dell’erbario nella cultura medioevale e rinascimentale; il ricco apparato di miniature, dovuto alla bottega milanese dei fratelli Giovannino e Salomone de’ Grassi; il rapporto del Codice con la lunga tradizione dei Tacuina Sanitatis; la storia del Codice e le vicende relative alla sua attuale collocazione e al recente restauro. Nel secondo volume, di 400 pagine e 600 illustrazioni, un ampio ed esauriente apparato di schede descrittive, a cura di Ennio Di Vito e Vera Segre Rutz, offre la descrizione del soggetto illustrato e la traduzione integrale in italiano moderno del testo latino sottostante. Tale traduzione, curata dal professor Emilio Lazzarini, viene anche proposta in un compact disc che consente al lettore di interrogare il Codice e di svolgere ricerche in maniera semplice e rapida.

(Fonte Franco Cosimo Panini Editore)