I soggetti promotori

138

N.A.Tu.R.A. – Proposta di Programma Integrato di Sviluppo Locale vede come capofila il Parco Fluviale del Po e dell’Orba; ad esso hanno aderito 37 Comuni su un territorio molto ampio (quasi 1000 km2), comprendente contesti ambientali differenti più o meno prossimi alla fascia fluviale, tra cui figurano la pianura risicola del basso vercellese, le ultime rocche del basso Monferrato che su questa affacciano, una buona porzione delle colline casalesi e valenzane (facente capo ai Comuni dell’Associazione EMAS Monferrato) e la piana in corrispondenza del confine lombardo. I Comuni aderenti sono: Crescentino, Fontanetto Po, Palazzolo Vercellese, Trino, Unione dei Comuni (Balzola, Coniolo, Morano sul Po, Pontestura, Villanova Monferrato), Associazione dei Comuni EMAS Monferrato (Occimiano, Borgo San Martino, Bozzole, Campagna Monferrato, Castelletto Monferrato, Cella Monte, Cereseto, Conzano, Cuccaro Monferrato, Frassinello Monferrato, Giarole, Lu Monferrato, Mirabello Monferrato, Ozzano Monferrato, Pomaro Monferrato, Rosignano Monferrato, Sala Monferrato, San Giorgio Monferrato, San Salvatore Monferrato, Terruggia, Ticineto, Valmacca, Vignale Monferrato), Bassignana, Camino, Gabiano, Predosa e Rivarone. Aderiscono inoltre al progetto Enti di diritto pubblico come il Consiglio per la Ricerca e la sperimentazione in Agricoltura – Istituto di Sperimentazione per la Pioppicoltura, e numerosi soggetti di diritto privato, tra cui l’Agenzia Provinciale per l’Energia del Vercellese e della Valsesia; C.M.B.M. soc. agr. cooperativa; GAIA sistemi e tecnologie per l’ecosostenibilità; Gardano Giuseppe – antico mulino riseria «San Giovanni»; ID.EA. s.p.a. (Consorzio irriguo Ovest Sesia + Azienda Multiservizi di Casale Monferrato), Melchior Maria Teresa – Azienda agricola Castelmerlino s.s.; Consorzio irriguo Ovest Sesia; S.A.F.I. Scavi Asfaltature Forniture Inerti s.r.l.; Servizio Idrico Integrato del Biellese e Vercellese s.p.a.