Il marchio europeo per le imprese turistiche umbre che scelgono l’ambiente

57

L’obiettivo dell’incontro è quello di far conoscere agli operatori del settore turistico-ricettivo il marchio Ecolabel europeo e l’iter per il suo ottenimento. Verranno inoltre illustrate le agevolazioni di cui è possibile fruire in Umbria

Le strutture ricettive che vogliono distinguersi per il proprio impegno a favore dell’ambiente possono ottenere, dal maggio 2003, l’Ecolabel, il marchio ecologico della Comunità Europea. Questo riconoscimento prevede il rispetto di criteri definiti in sede comunitaria e consente alle strutture turistico-ricettive che sono attente al rispetto dell’ambiente, di rispondere anche alle esigenze di un mercato, interno ed estero, sempre più sensibile agli aspetti ecologici.
L’Agenzia regionale per la protezione ambientale dell’Umbria, si è fatta promotrice, in collaborazione con la Regione Umbria, di un progetto di promozione dell’Ecolabel per il servizio di ricettività turistica. Il progetto è stato approvato dall’Apat e ad esso hanno aderito le principali Associazioni di categoria di settore (Confindustria Umbria, Confcommercio, Confesercenti, Confapi, Confederazione Italiana Agricoltori, Coldiretti, Confagricoltura) e alcuni Sistemi turistici locali, tra cui quello della Provincia di Terni.
Il progetto prevede un’attività di informazione alle imprese del settore della ricettività turistica. Seguiranno poi un’attività di formazione, supporto ed assistenza per le aziende interessate ad approfondimenti tecnico-operativi finalizzati all’ottenimento del marchio.
L’obiettivo dell’incontro, realizzato con il contributo della Camera di Commercio di Terni, è quello di far conoscere agli operatori del settore turistico-ricettivo il marchio Ecolabel europeo e l’iter per il suo ottenimento; verranno inoltre illustrate le agevolazioni di cui è possibile fruire in Umbria.

(Fonte Arpa Umbria)