L’ottobre caldo di Potenza

63

I dati assumono rilevanza ulteriore se rapportati all’andamento delle piogge medie dell’ultimo decennio, tendenzialmente in visibile decremento, in un quadro che evidenzia sempre di più le variazioni locali del clima in Basilicata

Ci risiamo, dopo poco più di un anno siamo nuovamente a discutere di temperature ed in particolare di quelle massime del mese appena trascorso.
L’anno passato a giugno, abbiamo registrato la media delle temperature massime del mese più alta degli ultimi cinquanta anni, oggi siamo a commentare la media delle temperature massime del mese di ottobre più alta di tutti i tempi.
Abbiamo analizzato i valori medi delle massime temperature giornaliere dei mesi di ottobre degli ultimi ottanta anni.
La cosa è ancora più importante in quanto il valore massimo di 21,9 °C per il mese di ottobre, si è verificato per la seconda volta in appena quattro anni e precisamente nell’ottobre del 2001.
Dobbiamo andare indietro di settanta anni per trovare un valore confrontabile con questo, anche se naturalmente più basso, nell’ottobre 1935 si è raggiunta la temperatura di 21,1 °C.
Negli ultimi quattro anni abbiamo quindi registrato per ben tre volte, due ad ottobre ed una a giugno i massimi di tutti i tempi della media delle temperature massime mensili.
Il significato del trend è eloquente: la temperatura massima del nostro capoluogo di regione si va alzando con regolarità e maggiore decisione negli ultimi anni.
I dati assumono rilevanza ulteriore se rapportati all’andamento delle piogge medie dell’ultimo decennio, tendenzialmente in visibile decremento, in un quadro che evidenzia sempre di più le variazioni locali del clima in Basilicata.
Il Servizio Idrografico e Mareografico del Settore Informativo Prevenzione Monitoraggio e Controlli dell’Arpa Basilicata, analizza periodicamente l’andamento dei parametri più significativi del clima regionale, quali la temperatura e la pioggia e raffronta questi con le serie storiche di dati presenti nel proprio archivio (con rilevamenti a partire dal 1916), evidenziando gli estremi ed i trend più significativi.
Gli indici e le mappe prodotte sono disponibili sul sito web dell’Agenzia all’indirizzo www.arpab.it, mentre le serie storiche di dati o diverse informazioni sono reperibili direttamente presso il Servizio Idrografico e Mareografico.

(Fonte Arpa Basilicata)