L’Ue vuol vincere la battaglia contro i cambiamenti del clima

103

Attuazione effettiva ed immediata degli impegni assunti (protocollo di Kyoto); coinvolgimento dei cittadini e maggiore consapevolezza dei problemi a livello di opinione pubblica; maggiore ricerca scientifica e migliore finalizzazione ai problemi del clima; maggiore cooperazione con Paesi extraeuropei (sviluppati ed in via di sviluppo); ridefinizione del programma europeo sui cambiamenti del clima. Sono queste le raccomandazioni finali contenute in una relazione preparata dalla Commissione Ue e trasmessa al Consiglio della Ue, al Parlamento Europeo, alla Commissione economica e sociale della Ue ed al comitato delle Regioni.
Con quest’atto l’Ue conferma la volontà di assumere leadershipo mondiale per portare a compimento la battaglia contro i cambiamenti climatici. La relazione si intitola: Vincere la battaglia contro i cambiamenti climatici globale, fa il punto sul problema e indica come prime priorità: le nuove tecnologie energetiche per ridurre la dipendenza dai combustibili fossili, e la ricerca scientifica intesa sia come avanzamento delle conoscenze ed acquisizione del know how, sia intesa come cooperazione con i Paesi in via di sviluppo per la loro crescita scientifica, culturale e tecnologica.
Il rapporto è disponibile sul sito web.