La Terza Conferenza

124

La prima conferenza delle parti (Berlino, 1995) ha deciso di avviare un processo per elaborare politiche e misure comuni di mitigazione e per stabilire limiti quantitativi di contenimento e riduzione delle emissioni di gas serra in tempi definiti. La terza conferenza delle parti si è tenuta a Kyoto ed ha approvato un protocollo vincolante (il cui testo è riportato nel sito: ) che pone limiti alle emissioni annuali medie di gas serra nel periodo 2008-2012 per tutti i paesi sviluppati e con economie in transizione. Le riduzioni vanno conteggiate rispetto all’anno base, il 1990; pertanto le parti firmatarie che prevedono aumenti delle emissioni dal 1990 al 2010 devono conseguire riduzioni ben più sostanziose di quanto indicato nel protocollo. Nel conteggio entrano i sei maggiori gas serra non vincolati dal protocollo di Montreal sulla protezione della fascia di ozono. Il conteggio delle emissioni va fatto al netto del carbonio ricatturato mediante incremento delle foreste. Una parte (minore del 50%) delle riduzioni si può conseguire mediante investimenti all’estero o mediante commercio di emissioni (con modalità tecniche tutte da definire in negoziati che stanno iniziando e potranno essere almeno in parte codificati nella quarta conferenza delle parti che si terrà a novembre del 1998 a Buenos Aires). Il protocollo entra in vigore se entro il marzo del 1999 sarà stato ratificato da almeno 55 paesi, che complessivamente siano responsabili del 55% delle emissioni mondiali.