Provvedimenti locali regione per regione

100

TRENTINO ALTO ADIGE

Provincia di Bolzano – I residenti che scelgono Gpl e metano (acquisto o trasformazione) sono esentati per tre anni dalla tassa automobilistica provinciale. L’esenzione, che per gli aventi diritto si somma agli incentivi del MAP, riguarda anche le autovetture e gli autoveicoli ad uso promiscuo esclusivamente a Gpl o metano, che al termine dei tre anni, pagano un quarto della tassa automobilistica.
Info: 199 727272, fax 199 121515, e-mail infobollo@bolzano.aci.it o presso delegazioni Automobile Club.

PIEMONTE

Esenzione tassa automobilistica per autoveicoli già a metano o Gpl (anche bipower) all’atto dell’immatricolazione. Info Regione Piemonte Settore Tributi, tel. 011 4321347.
Comune di Moncalieri ? Fino esaurimento fondi contributo di 300 euro (200 dal Comune, 100 dall’officina, erogati sotto forma di sconto dall’officina su prezzi di listino) ai residenti e alle associazioni di volontariato che trasformano a Gpl o a metano il proprio autoveicolo immatricolato tra il 1985 e il 1995.
Info: tel. 011 6401320 ? www.comune.moncalieri.to.it/servizi/ambiente/index_ambiente.html (link incentivo).

Torino – in arrivo nei primi mesi del 2005 «Non inquino Torino»: dal Comune incentivi ai cittadini torinesi (300 euro di sconto su prezzi di listino) per la trasformazione a Gpl o a metano di mezzi non catalizzati, che potranno così circolare liberamente nella Ztl «Ambientale» loro vietata dal 10 gennaio 2005. Info: www.comune.torino.it, comunicato stampa del 9/11/04.

LOMBARDIA

Esenzione bollo auto – Per veicoli con alimentazione esclusiva a gas. Info: www.aci.it.
Veicoli Commerciali – Fino esaurimento fondi nuovi contributi Regione Lombardia per mezzi commerciali. Acquisto autoveicoli Euro 3 o sup. nuovi o usati: N1 a metano o bifuel metano/benzina, ? 1.500, a GPL o bifuel gpl/benzina ? 1.000; N2 a metano o bifuel metano/benzina, ? 1.750 (per tutti più ? 200 con rottamazione). Trasformazione a metano di mezzi N1 Euro 2/3/4, ? 900, a GPL ? 600. Per l’acquisto degli N1/N2 fa fede la data di immatricolazione (nuovo) o del passaggio di proprietà (usato), per la conversione a gas il collaudo; da effettuarsi tra il 16/8 e il 31/12/2004, data di scadenza del bando.
Possono richiedere il contributo (cumulabile) enti pubblici, imprese individuali e societarie ed artigiani con sede principale e/o secondaria in Lombardia che utilizzano automezzi per le proprie attività produttive, commerciali e di distribuzione delle merci (escluse quindi imprese di trasporto per conto terzi e aziende di trasporto pubblico locale). L’autoveicolo incentivato deve essere immatricolato per la sede lombarda.
Il contributo è cumulabile, con gli incentivi statali del Ministero delle Attività Produttive: acquisto di N1 (veicoli destinati al trasporto di merci, aventi massa massima non superiore a 3,5 t) nuovi omologati a gas, 1500 euro dallo Stato più 1.000 euro dalla Regione Lombardia per il GPL e 1.500 euro per il metano. Nel caso in cui i mezzi siano stati trasformati dal concessionario o dall’importatore, invariato il contributo regionale. Diminuisce a 650 euro quello statale. Per la trasformazione di N1 entro tre anni dalla data della prima immatricolazione, 650 euro arrivano