Toscana – Polveri fini 2001-2004 e nei primi due mesi del 2005

71

Dai dati emerge una situazione molto seria. In molte centraline si va al di là del limite per la media annua di 40 µg/m3 (che sarà di 20µg/m3 dal 2010)

In preparazione dell’incontro svoltosi nei giorni scorsi fra l’Assessore regionale all’Ambiente, Tommaso Franci, ed i Sindaci delle principali città della Toscana, i colleghi che curano il monitoraggio della qualità dell’aria hanno fornito, a supporto delle decisioni degli amministratori i dati sulla situazione relativa al PM10 rilevato dal 2001 ad oggi in tutta la Toscana.
Dai dati emerge una situazione molto seria. In molte centraline si va al di là del limite per la media annua di 40 µg/m3 (che sarà di 20µg/m3 dal 2010).
Riguardo ai superamenti di 50 µg/m3, si osserva che vi sono situazioni dove si raggiungono valori anche di tre volte maggiori del limite di legge e che in meno di due mesi del 2005 si sono quasi esauriti i 35 possibili superamenti per l’intero anno. Risulta quindi evidente la necessità di provvedimenti adeguati per limitare le emissioni inquinanti.

(Fonte Arpa Toscana)