Giorgia debutta con Earthache

352

Non è un nuovo album ma la sua prima collezione di moda sostenibile con l’obiettivo di promuovere l’idea secondo cui il rispetto per l’ambiente si coniuga con la moda

Debutto nella moda ecosostenibile per la cantante italiana Giorgia.

L’artista ha presentato a Roma, all’Aranciera del Semenzaio di San Sisto, la sua prima collezione firmata Earthache, letteralmente «mal di terra».

Attraverso Eartache e la moda sostenibile tutta l’obiettivo è promuovere l’idea secondo cui il rispetto per l’ambiente si coniuga perfettamente con il mondo della moda a favore di una nuova tendenza denominata eco-fashion. La realizzazione di questo nuovo brand nasce per cercare di sensibilizzare il consumatore sui temi dell’emergenza ambientale e sulla necessità di un cambiamento degli stili di vita.

Earthache è sceso in passerella con t-shirt, in puro cotone naturale, disegnate dalla giovane stilista Valentina Davoli che ha utilizzato per la collezione applicazioni, graffiti, un design d’impatto, volute imperfezioni che rafforzano il sapore vintage e retrò. I capi sono per la maggior parte in cotone organico con qualche inserto di seta e lino biologici.

Oltre all’ecologico Earthache andrà a sostenere il sociale con il progetto Karibu Village-Kenia che si prefigge di aiutare il mondo dell’infanzia garantendole i suoi principali diritti. Parte del ricavato della vendita delle t-shirt sarà devoluto a questa iniziativa.

Quello di Giorgia non è il primo caso del mondo dei soliti noti che entrano nella moda ma di diverso e apprezzabile c’è finalità e attenzione ad un problema, come quello del rischio ambientale, comune a tutti: ricchi e poveri, comuni e no.