Il «Group Achievement Award» a ricercatori italiani

188

Sono il prof. Francesco Posa e il suo gruppo del Dipartimento di Fisica di Bari per gli studi su Saturno e il satellite Titano

La Nasa ha conferito il «Group Achievement Award» al prof. Francesco Posa, ordinario di Fisica nel Dipartimento Interuniversitario di Fisica (Politecnico di Bari e dell’Università di Bari) e al suo gruppo di ricerca, composto dal dott. Domenico Casarano (Irpi-Cnr di Bari), dalla dott.ssa Claudia Notarnicola (Eurac di Bolzano) e dal dott. Bartolomeo Ventura (Dipartimento di Fisica di Bari).

Il premio è stato attribuito per l’intensa attività scientifica condotta nell’ambito della Missione interplanetaria «Cassini», mirata allo studio di Saturno e del suo satellite Titano.

Tale studio, finanziato dall’Agenzia spaziale italiana, è iniziato ancor prima dell’arrivo della sonda Cassini nel sistema di Saturno ed ha comportato accurate simulazioni delle proprietà della superficie del satellite Titano che, unico nel suo genere, è dotato di un’atmosfera ricca di metano e azoto gassosi, tale da impedire la visione diretta della superficie: le simulazioni facevano prevedere la presenza di laghi o mari di metano liquido, con la formazione di onde dovute all’azione del vento. L’analisi dei dati trasmessi dal radar di Cassini (in grado di penetrare l’atmosfera opaca di Titano) hanno pienamente confermato le ipotesi di partenza, mostrando una superficie assai complessa con la presenza di aree, anche molto estese, di idrocarburi.

(Fonte Disti, Distretto dell’Informazione Scientifica e Tecnologica)