Torna Festambiente Bari

102

L’iniziativa di Legambiente durerà cinque giorni durante i quali, attraverso conferenze, manifestazioni ludico-sportive e momenti di puro svago, i cittadini verranno indotti ad interrogarsi su come poter migliorare il territorio in cui vivono

Torna a Bari Festambiente, il festival sull’ecologia e la sostenibilità ambientale promosso da Legambiente-Circolo di Bari.

La festa verde, in programma sino al 14 marzo nella prestigiosa location della Sala Murat (piazza Ferrarese) ha aperto i battenti questa mattina con la conferenza stampa. Ai giornalisti è stato illustrato il ricco e variegato programma, gli obiettivi della manifestazione e i suoi organizzatori.

Festambiente Bari durerà cinque giorni durante i quali, attraverso conferenze, manifestazioni ludico-sportive e momenti di puro svago, i cittadini verranno indotti ad interrogarsi su come poter migliorare il territorio in cui vivono, come contribuire con i propri stili di vita ad un ambiente pulito e come poter garantire alle future generazioni un mondo sostenibile.

L’evento, patrocinato dal Comune e dalla Provincia di Bari, prevede al suo interno anche una mostra fotografica, un’isola ecologica attrezzata per il conferimento di rifiuti destinati alla raccolta differenziata e al riciclo, percorsi di educazione ambientale per le scolaresche sui temi del risparmio idrico, della raccolta differenziata e del risparmio energetico.

Marino Spilotros, Presidente Legambiente Bari e promotore dell’iniziativa reputa Festambiente una festa costruttiva nella cultura barese, un momento che Legambiente dedica dunque alla città. L’associazione pertanto non si limita a confutare le azioni politiche e i comportamenti dei cittadini ma propone alternative valide e con i workshop e i seminari si cercherà di sensibilizzare alla costruzione di una nuova cultura eco-compatibile, in particolare nel settore lavorativo, in cui la Green Economy risulti la carta vincente del Sud.