Estate poco calda nel sud Europa

516

Le previsioni dicono che sarà un’estate più calda del normale soltanto sull’Europa centro settentrionale. Da noi sarà più piovosa del solito e si stabilizzerà in autunno inoltrato

La Noaa (National Oceanic and Atmospheric Administration) ha emesso le ultime previsioni stagionali relative alla situazioni termiche e pluviometriche più probabili che potrebbero verificarsi nella prossima estate 20111. Le previsioni sono espresse in termini di medie trimestrali correnti (giugno-luglio-agosto, luglio-agosto-settembre, agosto-settembre-ottobre, ecc.) estese anche fino alla fine del corrente anno.

Da tali previsioni si osserva che la prossima estate (ma anche l’inizio autunno) sarà probabilmente più calda del normale soltanto sull’Europa centro settentrionale (e centro orientale per l’inizio autunno), mentre il sud Europa, ed in particolare Spagna, Italia e parte meridionale della penisola balcanica avranno probabilmente temperature inferiori al normale anche in autunno.Quanto alle precipitazioni, l’Europa nord orientale potrebbe essere soggetta a situazioni siccitose superiori sia ai valori normali estivi sia a quelli normali autunnali, mentre, viceversa l’Europa meridionale, compresa l’Italia, potrebbe avere un’estate piuttosto piovosa o comunque più piovosa del normale: una situazione che si potrebbe protrarre anche per l’inizio dell’autunno e tornare verso la normalità solo in pieno autunno e all’inizio dell’inverno.

Le figure 1 e 2 chiariscono le probabili situazioni trimestrali (correnti) previste sia termiche sia pluviometriche.

Le mappe sono anche sul sito web della Noaa rispettivamente, per la temperatura al suolo (2 metri di altezza) e per le precipitazioni. (V.F.)