Milano preveggente sulla Fusione fredda

258

Gli investimenti non sono andati perduti avendo contribuito in modo determinante all’avanzamento del programma internazionale sulla Fusione fredda che vedrà ad Atene la nascita del primo impianto di 1 MW grazie alla Defkalion Green Technologies SA, la ditta greca, che, ha dato fiducia agli inventori italiani Andrea Rossi e Sergio Focardi

I Gruppi Pirelli e Moratti con la guida scientifica del prof. Giuliano Preparata già a metà degli Anni Novanta sono stati preveggenti sullo sviluppo della Fusione fredda come si evince dal Google Alert Fusione Fredda di Andrea Rossi: conferenza stampa della Defkalion.

I loro investimenti non sono andati perduti avendo contribuito in modo determinante all’avanzamento del programma internazionale sulla Fusione fredda che vedrà ad Atene la nascita del primo impianto di 1 MW che sarà presentato il 23 giugno in una conferenza Stampa dalla Defkalion Green Technologies SA, la ditta greca, che, dando fiducia agli inventori italiani della Fusione fredda Andrea Rossi e Sergio Focardi ha deciso di costruire una centrale energetica a Fusione fredda entro novembre 2011.

Ne dà essa stessa l’annuncio inviando una lettera di invito a vari scienziati, giornalisti e blogger.

Nel rileggere la lettera di invito alla conferenza stampa tradotta da Tecnews http://technews.it/DZRKa ci domandiamo perché non accelerare nella ripresa di una Via Italiana alla Fusione fredda a cui l’Italia nelle sue principali componenti ha già negli ultimi dieci anni dato grande supporto. La corsa all’oro della Fusione fredda è cominciata e il vecchio asse Milano/Frascati può ancora conquistare territori importanti nel nuovo bacino emergente delle reazioni nucleari a freddo di cui dispone ancora di conoscenze e know how decisivi oltre agli ultimi inventori che sono gli italiani Rossi e Focardi.

Nell’invito ufficiale alla conferenza stampa d giovedì prossimo si coglie anche un pizzico di orgoglio nazionale dal titolo «La risposta della Grecia alla crisi internazionale», Reazione esotermica nichel-idrogeno; Energia economica, pulita ed ecologica

«Oggigiorno – si legge nel testo – c’è un pessimismo diffuso riguardo al futuro del fabbisogno energetico del nostro pianeta. Ma presto l’energia diventerà universalmente economica, pulita e pronta all’uso.
«Andrea Rossi e Sergio Focardi hanno scoperto e brevettato una tecnologia che cambierà gli assetti energetici mondiali. Questa tecnologia verrà resa disponibile commercialmente dalla Defkalion Green Technologies S.A., un’azienda greca.
«Combinando idrogeno e nichel in modo da generare una reazione esotermica (a temperatura ambiente e all’interno di un dispositivo che può essere collocato con sicurezza anche all’interno di un appartamento), viene prodotto calore 24 ore su 24.
«Questa energia viene prodotta ad una frazione del costo delle fonti energetiche attuali, ed è totalmente pulita ed ecologica. Inoltre, utilizzando tecnologie di terze parti già disponibili, tale calore può essere utilizzato per produrre elettricità.
«La Defkalion Green technologies S.A. si è assicurata un contratto in esclusiva sui diritti di distribuzione in tutto il mondo, tranne gli Stati Uniti e le applicazioni militari. I primi prodotti verranno realizzati inizialmente nella fabbrica di Xanthi, per il mercato greco e balcanico. Altre due fabbriche verranno costruite nel 2012. Le richieste di vendita internazionali sono già notevoli, e incrementeranno le esportazioni.
«È utile sottolineare che la Grecia possiede l’83% dei depositi di nichel d’Europa, considerazione strategica importante. Inoltre, in questi tempi di crisi finanziaria, alla Grecia si offre una grande opportunità di raggiungere l’autosufficienza energetica, aumentare i posti di lavoro in una delle sue regioni a più alto tasso di disoccupazione, e diventare il leader tecnologico in questo nuova branca della scienza.
«La conferenza stampa – conclude il testo – includerà dettagli inediti relativi alle applicazioni commerciali e industriali, i piani strategici della compagnia, e questioni commerciali di interesse non solo per i futuri clienti di Defkalion, ma anche per la società politica della Grecia. Inutile dire che uno sviluppo così importante avrà anche notevoli risvolti internazionali».