Nasce la scuola internazionale della green economy

81

In Italia si formeranno esperti sul agricoltura biologica, pesca a mare non invasiva e aggressiva,  gestione delle riserve naturali, ecc. In Germania si formeranno esperti sulle applicazione delle energie da fonti rinnovabili, sullo smaltimento non inquinante dei rifiuti e sulla mobilità ad impatto zero

Dalle parole ai fatti, Accademia Kronos, ente nazionale di protezione della natura, al di là di editti, denunce e promesse ama mettere in pratica le sue idee e i suoi progetti, così con la delegazione del comune più ecologico del mondo, Wildpoldsried sito in Baviera si è giunti all’accordo di istituire una scuola internazionale sulla Green Economy specializzata soprattutto sull’uso delle energie derivate da fonti rinnovabili.

La delegazione formata dal sindaco Arno Zengerle, da un ingegnere elettronico e da una esperta dell’economie «verdi», era giunta a Roma l’altra settimana per ricevere l’ambito premio internazionale «Un Bosco per Kyoto» che ogni anno viene dato in Campidoglio ai comuni d’Europa ecologicamente più virtuosi. La delegazione tedesca, ospite di Accademia Kronos, ha siglato un accordo per far nascere in Europa la prima scuola specializzata sulla Green Economy. Così a fine maggio di quest’anno dirigenti e tecnici di Accademia Kronos si recheranno in questa cittadina per inaugurare «La casa del Sole», una struttura energeticamente autosufficiente che potrà ospitare nella annessa foresteria 60 studenti e altri 60 nelle varie aule didattiche.

Questa Casa del Sole disporrà di laboratori, aule didattiche e centro congressi. Il tutto per consentire agli studenti, che potranno giungere da ogni parte del Mondo, di apprendere le nuove regole dello sviluppo sostenibile e, soprattutto, responsabile. In particolare gli allievi potranno entrare nel merito della gestione delle applicazioni energetiche pulite, nella trasformazione delle industrie inquinanti in industrie ad impatto zero, nell’agricoltura ecosostenibile e nella bonifica dei terreni avvelenati da precedenti agricolture chimizzate.

In Italia, a cura di Accademia Kronos, si formeranno esperti sul settore dell’agricoltura biologica, della pesca a mare non invasiva e aggressiva, della gestione delle riserve naturali sia terrestri sia marine, ecc. In Germania si formeranno esperti sulle applicazione delle energie da fonti rinnovabili, sullo smaltimento non inquinante dei rifiuti e sulla mobilità ad impatto zero.
Solo due saranno i soggetti che gestiranno questa nuova scuola per lo sviluppo sostenibile: Accademia Kronos e lo staff tecnico e scientifico del comune di Wildpoldsried.
La durata di questa scuola sarà di due anni e potrà accedervi chi è già in possesso di una laurea scientifica o diploma di scuola media superiore sempre nel settore tecnico-scientifico. È previsto un periodo di formazione in Italia, ed un altro in Germania. La lingua ufficiale che si parlerà sarà l’inglese.
La «Laurea» in Esperto della Green Economy sarà rilasciata congiuntamente dai due soggetti. È stato chiesto al ministro dell’Ambiente Corrado Clini il riconoscimento del Suo Ministero a questa nuova iniziativa didattica formativa. La scuola aprirà i suoi battenti ad ottobre prossimo. Accademia Kronos intanto, per chi interessato a diventare un esperto della Green Economy, avvia un corso specifico di lingua inglese per apprendere i principali termini tecnici che saranno alla base di questa scuola europea.

(Fonte Accademia Kronos)