A Ronciglione l’Università libera sulla green economy

104

Tutto nasce dall’idea di una collaborazione con la città tedesca più ecologica del pianeta Wildpoldsried, sita in Baviera. La configurazione della scuola. L’inglese sarà la lingua ufficiale

Alcuni mesi fa Accademia Kronos, nell’ambito del premio internazionale «Un Bosco per Kyoto», che ogni anno si svolge al Campidoglio di Roma dove vengono premiati i comuni europei ecologicamente più virtuosi, invitò a prendere il riconoscimento la giunta comunale della città tedesca più ecologica del pianeta Wildpoldsried, sita in Baviera. Da quell’incontro nacque l’idea di costruire tra Italia e Germania una scuola sulla green economy. Progetti, incontri con esperti d’economia internazionale, ambientalisti e tecnici delle smart grids hanno caratterizzato l’impegno di Accademia Kronos per oltre 5 mesi, ma alla fine il progetto finale è stato partorito.

La prima scuola italiana sulla green economy and society è pronta. Di questo è stato informato il ministro dell’Ambiente Corrado Clini, che si è espresso molto favorevolmente, mentre l’assessore all’Ambiente del Comune di Roma, Marco Visconti, socio di Accademia Kronos, avrebbe voluto la sede di questa scuola in uno degli ampi edifici liberi siti nell’area di Porta Metronia, dove ci sono i più bei giardini di Roma. Ha prevalso però l’attaccamento al proprio comune (la sede nazionale dell’associazione si trova a Ronciglione) e questo dopo che la nuova giunta del Comune di Ronciglione, sensibile ai problemi ambientali, ha espresso il desiderio di ospitare la scuola sulla green economy sul proprio territorio.

Detto fatto, il direttivo dell’associazione ha accettato l’invito e, quindi, l’Università Libera italiana sulla green economy and society nascerà proprio a Ronciglione. Tra qualche giorno partirà per la Germania, alla volta di Wildpoldsried, la delegazione di Accademia Kronos, guidata dal viterbese Fabio Scalzini e da Lilli Di Marco, per definire gli ultimi accordi. Al momento questa è la configurazione della scuola: Sede Ronciglione (ubicazione ufficiale in fase di definizione con il comune ospitante), laboratori sperimentali sul mare: Saline di Tarquinia e Osservatorio Cetacei di Andora (SV). Laboratori internazionali sulla progettazione e applicazione energie rinnovabili (smart grid): Wildpoldsried. Laboratorio e sede permanente sullo studio degli effetti del riscaldamento globale sul pianeta: Costarica presso la riserva naturale di Karen. Comitato scientifico dell’università libera sulla green economy, gli scienziati: Anna Maria Fausto, Roberto Minervini e Riccardo Valentini dell’Università della Tuscia e Dario Sonetti dell’Università di Modena. Direttore della scuola: Vincenzo Ferrara, attuale consulente scientifico del Sottosegretario al ministero dell’Ambiente Tullio Fanelli. Responsabili internazionali: Paolo Coppari di Vetralla e Massimo Mazzini, responsabile della cultura italiana presso l’ambasciata d’Italia a Varsavia. Come corpo docenti seguono i massimi esperti sulla green economy and society attualmente in Italia.

Come primo avvio, si pensa al mese di novembre prossimo dove saranno selezionati 30 candidati italiani e 30 di altri paesi europei, la lingua ufficiale che si parlerà sarà l’inglese.

La preiscrizione è aperta, caratteristiche principali per accedere a questa scuola: ottima conoscenza dell’inglese, una laurea in economia o materie scientifiche, essere disposto ad effettuare stage all’estero. Per migliori informazioni: 0761.093080, ak@accademiakronos.it.

(Fonte Accademia Kronos)