Il pulito e lo sporco ci interrogano sul nostro modo di stare nel mondo

216

Abbiamo la possibilità di osservare un numero illimitato di fenomeni, ma solo in minima parte riusciamo a prevederne gli esiti usando la nostra esperienza diretta o tramandata attraverso conoscenze strutturate e provate. Rimane, invece, indefinita, pur in presenza di forti e verificati convincimenti personali, la conoscenza del senso che anima e guida i fenomeni ad […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.