Studio francese – Il mais Ogm è dannoso

117

> Politi: Il principio di precauzione è il limite invalicabile

Sempre in primo piano la vicenda dell’introduzione delle coltivazioni Ogm specialmente dopo la condanna Ue per l’Italia.

Ora arriva dalla Francia uno studio in cui si evidenzia la tossicità sugli animali e forse anche sugli uomini del mais transgenico e del Roundup (un erbicida molto diffuso prodotto dalla Monsanto). Lo studio realizzato su 200 topi da Gilles-Eric Seralini, ricercatore di biologia fondamentale e applicata all’Università di Caen. Lo studio è pubblicato in un libro, «Tutti cavie», che uscirà in Francia la prossima settimana.
Il ricercatore pensa che questo prodotto possa essere tossico anche sull’uomo, i reni, il fegato e le ghiandole mammarie sono gli organi che verrebbero colpiti.

Il vicepresidente della commissione agricoltura dell’europarlamento, l’esponente verde francese José Bové, ha già chiesto alla Commissione di sospendere le autorizzazioni per la coltivazione di varietà di mais geneticamente modificato, come il Mon 810 della Monsanto e la patata Amflora della Basf (Nella foto, N.d.R.) e per l’importazione di mais e soia transgenica.
Stessa richiesta viene dalla Cia italiana.