Bonificare i siti inquinati

304

Il Corso si propone di informare e aggiornare i partecipanti sulla procedura della bonifica dei siti inquinati, secondo un approccio pratico/applicativo: dopo una introduzione inerente la normativa nazionale ed europea, saranno evidenziati gli aspetti relativi alla caratterizzazione e alla messa in sicurezza d’emergenza della complessa procedura, illustrando con casi di studio le esperienze dei docenti in varie situazioni industriali e regionali

I siti inquinati sono una emergenza costante e ancora non affrontata di petto nel nostro paese. Bene fa, quindi, Sigea (Società italiana di geologia ambientale) ad organizzare un corso di aggiornamento professionale «La Bonifica dei Siti Inquinati» a Roma (Via Livenza, 6, Aula «Medici» della Fidaf, dal 27 al 29 marzo.

Il Corso si propone di informare e aggiornare i partecipanti sulla procedura della bonifica dei siti inquinati, secondo un approccio pratico/applicativo: dopo una introduzione inerente la normativa nazionale ed europea, saranno evidenziati gli aspetti relativi alla caratterizzazione e alla messa in sicurezza d’emergenza della complessa procedura, illustrando con casi di studio le esperienze dei docenti in varie situazioni industriali e regionali.
Le lezioni si terranno per tre giorni consecutivi, dalle 9 alle 18. La durata del corso è di 24 ore.
Ai corsisti verrà fornito materiale didattico e, al termine del corso, un attestato di partecipazione.
Verrà richiesto l’accreditamento ai fini Apc per i geologi iscritti all’Albo professionale. Ai corsi svolti nelle precedenti edizioni sono stati riconosciuti 24 crediti formativi.

Questo il Programma. Normativa italiana in tema di messa in sicurezza d’emergenza, bonifica e ripristino ambientale dei siti inquinati. Stato di attuazione del Programma nazionale di Bonifica, Piani Regionali di Bonifica. Iter procedurale e tecnico per eseguire un intervento di messa in sicurezza d’emergenza. Messa in sicurezza, bonifica e ripristino ambientale di siti inquinati da amianto. Interventi di bonifica della falda in presenza di agglomerati industriali attivi e dismessi. Riutilizzo delle acque di falda emunte. Inquinamento delle falde idriche: metodologie di indagine, caratterizzazione, modellistica. Metodi e tecniche di disinquinamento di falde idriche. Messa in sicurezza d’emergenza e bonifica delle discariche. Le barriere permeabili reattive. Tecnologie di bonifica standard e innovative. Problematiche nell’esecuzione del piano di caratterizzazione. Criteri metodologici per l’applicazione dell’analisi assoluta di rischio ai siti contaminati. Caratterizzazione e bonifica dei punti vendita carburanti. Casi di studio relativi ai siti di interesse nazionale.

I docenti sono tutti esperti appartenenti ai seguenti enti pubblici e privati: Istituto Superiore di Sanità, Università di Milano, Golder Associates, Petroltecnica, ministero dell’Ambiente, Ispra, Irsa, Università «La Sapienza» Roma – Dipartimento Chimica, Inail, Earthwork Professionisti Associati, Invitalia Attività Produttive.
Direzione scientifica del corso: dott. ing. Marco Giangrasso. Coordinamento didattico-scientifico: dott. Geol. Daniele Baldi.
Per informazioni sul costo del corso, iscriversi ecc. consultare il sito www.sigeaweb.it, scrivere a info@sigeaweb.it; o telefonare 06/5943344.