Lemme lemme arriva l’estate

148

Arriva l’estate e non quella africana, ma quella salutare atlantica. Infatti sul Mediterraneo a partire da martedì/mercoledì su gran parte del bacino del Mediterraneo si stabilizzerà una vasta area di alta pressione

È il solito commento: «Il riscaldamento globale della Terra sta portando scompensi climatici estremi in tutto il Mondo». La solita storia. Ciò che sta accadendo sono anni che veniva predicato da scienziati e da noi ambientalisti. Ormai ci stiamo dentro è lamentarci serve a poco, ci si poteva pensare prima, a partire dal Protocollo di Kyoto nato nel 1992. Serve ora capire cosa ci accadrà domani e adattarci a quello che verrà, senza farci trovare impreparati.
Intanto la settimana appena trascorsa ha fatto registrare un nuovo record (ormai a questi record ci stiamo abituando sempre di più), quello di un fine giugno più autunnale e in alcuni casi invernale che la storia ricordi. Abbiamo avuto la neve sulle Alpi e Appennino centro settentrionale da 1.500 in su, temperature minime da autunno inoltrato, piogge persistenti e abbondanti e forti mareggiate. Certamente per molti di noi è stato meglio così rispetto all’inferno di fuoco e afa della settimana precedente a quest’ultima. Male invece è andata per chi opera nel turismo perché alberghi e spiagge sono risultati in molti casi vuoti. Ma vediamo ora cosa ci aspetta la settimana entrante.

Le previsioni

Tranquilli! Arriva l’estate e non quella africana, ma quella salutare atlantica. Infatti sul Mediterraneo a partire da martedì/mercoledì su gran parte del bacino del Mediterraneo si stabilizzerà una vasta area di alta pressione (non è il nostro anticiclone della Azzorre, ma neppure l’infernale anticiclone del Sahara). Ciò comporterà finalmente tempo stabile estivo.
Lunedì: residue manifestazioni temporalesche sulle zona a ridosso delle Alpi. Forti temporali possibili in Alto Adige. Anche a nord di Milano temporali e piogge improvvise. Al centro variabile sereno. Nettamente sereno al sud e sulle isole a parte qualche temporale pomeridiano lungo la bassa dorsale appenninica.
Martedì: ancora decisa instabilità sulle regioni settentrionali vicine ai rilievi. Al centro invece temperature in aumento e cielo sereno, temporali pomeridiani lungo la dorsale appenninica.
Mercoledì: piena estate quasi ovunque, tuttavia nel pomeriggio ancora temporali a tratti nelle aree a ridosso dei rilievi sia alpini che appenninici. I mari da poco mossi a calmi.
Giovedì: scoppia l’estate nelle grandi città del centro sud con temperature nelle ore più calde superiori ai 35 gradi. Anche al nord le temperature sono in risalita, a Torino e Milano oltre i 32 gradi.
Venerdì come il giorno prima con temperature in ulteriore, ma leggero aumento. Sulle regioni settentrionali invece alternanza tra caldo e temporali soprattutto nei pressi dei rilievi. In particolare temporali pomeridiani e serali nelle zone vicine alle Alpi centro orientali.
Sabato e domenica: Tempo estivo ovunque anche al nord, spiagge affollate, mari in prevalenza da poco mossi a calmi. Buon week end.