Ancona si prepara ad affrontare i cambiamenti climatici

    110
    foto A. Perrini

    Uno spettacolo teatrale e un seminario con esperti e scienziati per raccontare i cambiamenti climatici e come affrontarli. A partire dal ruolo d’avanguardia della città marchigiana, tra le prime in Italia a sviluppare una strategia di adattamento presentata in questo doppio appuntamento. Tra gli esperti, Sergio Castellari (Cmcc/Ingv e Focal Point Ipcc per l’Italia)

    In linea con le richieste e le strategie europee in tema di clima e adattamento, Ancona è stata una delle prime città italiane ad essersi dotata di un piano di adattamento al cambiamento climatico, ottenendo il riconoscimento europeo dalla DG Clima dell’Ue per essere stata tra le 21 città partecipanti al percorso di definizione della Strategia europea di adattamento. Ancona è diventata così una delle peer cities, ovvero una città che ha condiviso e sostenuto le città «principianti» nel percorso verso l’adattamento ai cambiamenti climatici.
    La strategia di adattamento ai cambiamenti climatici della città di Ancona sarà presentata nel corso del seminario «Ancona e il clima che cambia», organizzato da Comune di Ancona, Arpa Marche, Protezione Civile Regione Marche, Arpa Emilia Romagna, e Fidapa Ancona-Riviera del Conero, in collaborazione con il Cmcc (Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici).
    Il seminario partirà con l’illustrare le basi scientifiche dei cambiamenti climatici, i dati attualmente disponibili, gli impatti e le sfide, arrivando a illustrare le strategie di adattamento a livello europeo, gli scenari regionali e le azioni locali di adattamento. Si soffermerà quindi su alcune problematiche specifiche dell’Area Vasta di Ancona, quali ad esempio erosione costiera, frane e dissesto idrogeologico, infrastrutture di connessione e mobilità, per le quali nel corso del seminario saranno illustrati i progetti e le misure specifiche individuati.
    Il seminario si svolgerà il 25 gennaio, a partire dalle 9,30, nella Ex Sala Consiglio Palazzo Comunale, Piazza XXIV Maggio, 1.
    Tra gli esperti presenti anche Sergio Castellari, Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici / Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Focal Point Ipcc per l’Italia, che interverrà sul tema «Cambiamenti climatici e scenari globali futuri: il Quinto Rapporto Ipcc e le strategie per l’adattamento».
    Sarà inoltre presentato lo spettacolo «La margherita di Adele» (testo di Marco Vignudelli, con il contributo di Sergio Castellari, Carlo Cacciamani e Alessandra De Savino), reading multimediale sui cambiamenti climatici in scena il 26 gennaio 2014 al «Teatro Panettone» di Ancona. In quest’occasione saranno letti alcuni brani dall’attore e regista Saverio Mazzoni.

    Il programma completo dell’iniziativa è disponibile in Rete