Ma arriva la primavera…

183

Da mercoledì bel tempo anche al sud. Primavera in anticipo su penisola ed isole, nel pomeriggio però qualche possibile addensamento nuvoloso nelle zone più interne con possibili temporali «estivi»

Avevamo previsto un week end all’insegna dell’alta pressione africana e invece hanno prevalso le correnti più fresche provenienti dai quadranti settentrionali, per cui l’avanzata africana è stata bloccata dai venti vichinghi. Un vortice depressionario si è così fermato sulle regioni meridionali. Ne è scaturito un fatto anomalo: al centro e al nord temperature nella media stagionale e anzi superiori, come accaduto in Liguria e in Piemonte e, invece, al sud temperature più consoni alla stagione invernale.
Sulle Alpi, ad inizio settimana, si sono registrate ancora abbondanti nevicate, qualche nevicata anche sulla dorsale appenninica. Verso la fine della settimana le nevicate sono cessate al nord e invece si sono concentrate sul basso Appennino, anche a quote collinari. Lo scontro tra aria più fredda proveniente dal nord e quella calda africana hanno determinato piogge anche forti soprattutto sul versante adriatico. I mari sono rimasti quasi sempre mossi.

Le previsioni

«Il mondo si è capovolto!», verrebbe da esclamare vedendo come clima ed eventi meteo stanno stravolgendo tutte le conoscenze scientifiche legata alla fisica atmosferica e alla climatologia. A livello planetario accadono fenomeni a volte inspiegabili (che noi riportiamo sempre nella pagina del «Clima Impazzito»). Anche a casa nostra notiamo particolari anomalie, ad esempio ora l’inverno si è fermato al sud mentre la primavera è esplosa al nord. Vediamo allora cosa ci dobbiamo aspettare in questa settimana:
Fino a tutto martedì continuerà una decisa fase di instabilità sulle regioni meridionali e questo a causa di un nuovo impulso d’aria relativamente fredda proveniente dai Balcani. Quindi piogge e nevicate sopra i 900 metri verso l’interno della Campania, ma poi su tutto il Molise, la Basilicata, la Puglia, la Calabria e la Sicilia orientale. Al centro nord invece prevarranno cieli da poco nuvolosi a sereni con temperature superiori alla media stagionale. Da mercoledì bel tempo anche al sud. Primavera in anticipo su penisola ed isole, nel pomeriggio però qualche possibile addensamento nuvoloso nelle zone più interne con possibili temporali «estivi». I mari da poco mossi a calmi. Giovedì «tutti al mare» visto che le temperature saranno gradevoli e i mari quasi calmi. Per il prossimo week end, a parte qualche piovasco occasionale sulle regioni centrali e meridionali, tempo bello. Temperature stazionarie e gradevoli su gran parte dell’Italia.