Una primavera ancora incerta

133

Per venerdì la pausa primaverile dovrebbe cedere a correnti più fresche provenienti da nord est, ciò comporterà qualche pioggia sul versante nord occidentale e al sud qualche temporale soprattutto in Sicilia e in Sardegna. Altrove, Lazio e Campania compresi, il cielo sarà in parte sereno con temperature superiori alla media stagionale

Come previsto è stata una settimana a «carattere» primaverile quasi ovunque, a parte al Sud dove fino a martedì il tempo era un po’ perturbato. Ma a partire da mercoledì quasi ovunque si sono registrati cieli da sereni a variabili con temperature sopra la media stagionale. Un week end che molti italiani hanno deciso di viverlo all’aperto, verso i monti ancora carichi di neve e verso il tepore delle spiagge. Purtroppo questa primavera anticipata ha portato ai circa 20 milioni di italiani affetti da allergie qualche problema. È stata quindi un’alta pressione che ha interessato tutto il bacino del Mediterraneo, sarà così anche per la prossima settimana? Vediamolo insieme.

Le previsioni

Una vasta area anticiclonica sta ancora interessando gran parte del bacino del Mediterraneo estendendosi fino all’Europa dell’Est. Le Alpi ci hanno protetti da un breve ma consistente fronte freddo che invece è stato dirottato sui Balcani. Le temperature per la prima parte della settimana, anche per la probabile presenza di deboli venti di libeccio, sono destinate ad aumentare soprattutto al centro e al sud. In alcune città come Palermo, Reggio Calabria, Bari, Napoli e Roma si potranno superare i 25 gradi. È primavera con temperature gradevoli, cieli in prevalenza sereni, mari calmi.
L’ideale per una vacanza anticipata, ma solo fino a mercoledì e al centro sud, poi le cose cambieranno, anche se di poco. Infatti già da lunedì sulla Liguria e sul Triveneto i cieli non saranno decisamente sereni, ci sarà qualche nuvolosità alta stratificata, nonché qualche leggera pioggia soprattutto nel savonese. Da mercoledì al nord la situazione tenderà leggermente a peggiorare: i cieli saranno in parte coperti, ma senza piogge a parte zone più interne. Le temperature comunque saranno sia al nord sia al centro miti, un po’ più calde al sud.
Per venerdì la pausa primaverile dovrebbe cedere a correnti più fresche provenienti da nord est, ciò comporterà qualche pioggia sul versante nord occidentale e al sud qualche temporale soprattutto in Sicilia e in Sardegna. Altrove, Lazio e Campania compresi, il cielo sarà in parte sereno con temperature superiori alla media stagionale.
Per il week end l’alta pressione delle Azzorre dovrebbe cedere alle correnti atlantiche e pertanto a partire dalla Sardegna e dalla Liguria il tempo apparirà perturbato. Le piogge gradualmente si porteranno fino alle regioni centrali. Sulle regioni meridionali invece dovrebbe prevalere il variabile sereno. Le temperature al nord e al centro scenderanno di qualche grado, ma sempre su livelli stagionali. I mari centro settentrionali da calmi inizieranno a diventare più mossi.