Non è ancora primavera

138

Dopo una settimana altalenante anche il week end sarà caratterizzato da una forte variabilità al centro e al nord, un po’ meglio al sud. Le temperature si prevedono stazionarie

Da lunedì a giovedì scorsi si è avuto un inverno in ritardo, con nevicate sulle Alpi anche a livelli collinari, stessa cosa sull’Appennino settentrionale. Temperature rispetto alla settimana precedente in discesa anche di 8 gradi. Poi da venerdì cieli verso il sereno e temperature in rialzo. Sabato «tutti al mare o sui monti» un tempo meraviglioso con temperature gradevoli e finalmente calma di vento. Domenica un po’ meno, comunque sempre con temperature gradevoli, anche se in molte località il cielo è apparso velato. Anche i mari verso domenica hanno iniziato a «tranquillizzarsi». Sarà così anche per la settimana entrante?

Le previsioni

L’inizio settimana è dato con tempo abbastanza stabile, anche se qualche leggera pioggia è prevista su Sardegna e nelle zone più interne delle regioni centro meridionali.
Martedì cieli in parte coperti con qualche pioggia a partire dalla tarda mattina su Liguria, Piemonte e Lombardia. Bel tempo altrove o al massimo con cielo velato. Temperature gradevoli.
Mercoledì ancora cieli a tratti coperti sulle regioni nord occidentali, altrove variabile sereno. Nel pomeriggio invece generale peggioramento del tempo su gran parte delle regioni settentrionali e in particolare sul settore orientale, dove saranno possibili temporali. Clima comunque mite sul resto d’Italia.
Giovedì una nuova perturbazione atlantica farà peggiorare ulteriormente il tempo su tutte le regioni settentrionali e successivamente su quelle centrali. Nuove abbondanti nevicate oltre i 1.000 metri sulle Alpi centro occidentali. I mari soprattutto quello Ligure e centro Tirrenico da calmi passeranno ad essere mossi. Venerdì ancora cieli coperti e piogge al centro nord, al sud prevarrà il variabile, ma con possibili piogge sulla Sicilia occidentale. Le temperature subiranno una lieve diminuzione quasi ovunque.
Il week end sarà caratterizzato da una forte variabilità al centro e al nord, un po’ meglio al sud. Le temperature si prevedono stazionarie.