Bel tempo ovunque

191

Bel tempo al mattino anche nelle zone più interne, annuvolamenti nel pomeriggio e possibili temporali nelle aree collinari e montuose delle penisola. Temperature nella media stagionale, leggermente sotto quelle delle regioni settentrionali. I mari poco mossi e, come sempre, localmente mossi

La settimana appena trascorsa è stata un po’ anomala con maltempo iniziale soprattutto nelle zone interne di tutta la penisola e su parte della Sardegna settentrionale. Le temperature sono scese sotto i valori stagionali a causa dell’arrivo di correnti fresche provenienti dai quadranti settentrionali. I mari soprattutto quelli del Tirreno centro meridionale, ma anche dello Ionio da poco mossi a mossi. Nel week end, caduti i venti settentrionali, le temperature sono tornate sui livelli stagionali. Ma vediamo cosa ci spetta nella settimana entrante.

Le previsioni

Buone notizie per chi soffre il caldo, fino al 30 giugno le proiezioni meteo ci dicono che avremo temperature gradevoli, al centro e al nord tra i 26 e i 31°C. mentre al sud tra i 30 e i 34°C. A chi dobbiamo questa situazione climatica? Ancora una volta all’Anticiclone delle Azzorre che posizionandosi tra il Marocco e l’Islanda, blocca da una parte il caldo africano e dall’altra convoglia correnti fresche atlantiche sul Mediterraneo dove si trova l’Italia. Ciò però vorrà dire anche una certa instabilità ad intermittenza con inevitabili piogge improvvise e temporali pomeridiani nelle zone più interne. Di positivo resta il fatto che suderemo di meno. Vediamo ora la situazione giorno per giorno.

Lunedì: bel tempo quasi ovunque, soprattutto lungo i litorali, una certa variabilità invece si verificherà nelle zone a ridosso delle Alpi e lungo la dorsale Appenninica, dove saranno possibili temporali e piovaschi pomeridiani. Le temperature, a causa di leggere correnti provenienti dai quadranti settentrionali, risulteranno leggermente inferiori alla media stagionale. I mari generalmente poco mossi o mossi localmente.
Martedì: continua il bel tempo lungo i litorali sia tirrenici sia adriatici, mentre nelle zone più interne prevarrà ancora una certa variabilità e al nord potrà manifestarsi una discreta instabilità con possibili fenomeni temporaleschi tra la Lombardia e il Triveneto. In serata possibili piogge su Liguria orientale ed Emilia Romagna. Stessa cosa, sempre in serata, nelle zone più interne delle Marche, Toscana e Lazio. Stessa cosa al Sud nelle zone interne della Campania, Molise e Basilicata con possibili temporali pomeridiani. Temperature stazionarie al nord in leggero aumento al centro e al sud.
Mercoledì: ancora instabilità del tempo nelle zone al nord a ridosso dei rilievi, più sole invece lungo le coste. Al centro possibili brevi piogge anche lungo le coste, ma anche ampi rasserenamenti soprattutto su Lazio e Marche. Decisamente sereno lungo le coste della Sardegna, ma con possibili velature del cielo durante le ore più calde. Al Sud possibili temporali nelle zone più interne. Temperature che al centro sud non dovrebbero superare come punte massime i 32°C.
Giovedì: si rinforza la pressione atmosferica su gran parte dell’Italia, bel tempo sempre lungo le coste, ma con possibili fenomeni temporaleschi nelle zone a ridosso dei rilievi. Temperature in deciso aumento. I mari generalmente poco mossi o mossi localmente.

Attendibilità al 70%

Venerdì: si ripete la situazione dei giorni scorsi. Ampi rasserenamenti e forti irraggiamenti solari lungo le coste e instabilità nel pomeriggio nelle zone più interne. Temperatura in aumento soprattutto al centro e al sud, le città più calde, con punte vicine ai 35°C., Firenze, Roma e Napoli.
Week End: Fotocopia dei giorni precedenti. Bel tempo al mattino anche nelle zone più interne, annuvolamenti nel pomeriggio e possibili temporali nelle aree collinari e montuose delle penisola. Temperature nella media stagionale, leggermente sotto quelle delle regioni settentrionali. I mari poco mossi e, come sempre, localmente mossi.