Farmaci nell’ambiente, quanti pericoli!

1064
farmaci pillole

La Commissione europea ha adottato un documento che illustra una serie di azioni per affrontare i problemi derivanti dal rilascio di prodotti farmaceutici nell’ambiente

Il documento «Approccio strategico ai prodotti farmaceutici nell’ambiente», recentemente presentato dalla Commissione europea, individua sei aree di intervento riguardanti tutte le fasi del ciclo di vita dei prodotti farmaceutici, in cui è possibile apportare miglioramenti.

Il testo riguarda i prodotti farmaceutici per uso umano e veterinario. Le aree coprono tutte le fasi del ciclo di vita dei prodotti farmaceutici, dalla progettazione e produzione allo smaltimento e alla gestione dei rifiuti, in linea con i principi del documento della Commissione sui prodotti sostenibili in un’economia circolare.

Le sei aree identificate comprendono azioni per sensibilizzare e promuovere un uso prudente, migliorare la formazione e la valutazione del rischio, raccogliere dati di monitoraggio, incentivare la «progettazione ecologica», ridurre le emissioni prodotte, ridurre gli sprechi e migliorare il trattamento delle acque reflue.

I prodotti farmaceutici scartati nell’ambiente hanno dimostrato di rappresentare un rischio per i pesci o altri animali selvatici, ad esempio influenzando la loro capacità di riprodursi, alterando il loro comportamento fino a comprometterne la sopravvivenza o producendo comunque effetti tossici diretti.

Per chi vuole approfondire:

(Fonte Arpat)