Per la prima volta luce liquida in un chip

3103
Figure1 cnr luce
Didascalia immagine: Fig. 1a: formazione di un condensato di Bose-Einstein tradizionale: le particelle occupano macroscopicamente un minimo di energia; Fig. 1b: formazione di un condensato di Bose-Einstein in uno stato intrinsecamente instabile, la condensazione è resa possibile dalle proprietà di simmetria del chip a semiconduttore opportunamente nanostrutturato, che proteggono lo stato di condensazione dalle perturbazioni esterne.

Pubblicato su «Nature» uno studio frutto di una collaborazione internazionale guidata dall’Istituto di nanotecnologia del Cnr e dall’Università di Pavia in cui viene osservata per la prima volta la formazione di un fluido quantistico di […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.