Turisti non vedenti nel Parco del Gargano

    284
    gargano-stano

    Per il prossimo anno sono previsti incontri tematici di natura culturale-ricreativa e una serie di visite guidate ai musei alle lagune e ai tesori naturalistici del Gargano

    I diversamente abili non sono più soli e segregati in casa come una volta. Anzi, oggi si possono permettere, grazie ai finanziamenti destinati allo scopo, persino una discreta vacanza al mare o in montagna. E’ il caso di un gruppo di studenti non vedenti e ipovedenti italiani e pugliesi che hanno scelto le spiagge di Vieste e del Parco del Gargano, per ritemprare lo spirito e il corpo. Si tratta di una sessantina di studenti, provenienti da varie realtà pugliesi.
    Il tutto è stato promosso e organizzato dal consiglio regionale dell’Unione Italiana dei Ciechi, sotto la supervisione del suo presidente, Giuseppe Simone, originario di Vieste. A significarne l’importanza dell’iniziativa è stato un apposito meeting, svoltosi l’altro giorno, alla manifestazione hanno presenziato, insieme ai vacanzieri, genitori, parenti e autorità locali.
    Per il prossimo anno sono previsti incontri tematici di natura culturale-ricreativa e una serie di visite guidate ai musei (debitamente dotati di sistemi Braille e con la possibilità di toccare i reperti), alle lagune e ai tesori naturalistici del Gargano.

    (Fonte Garganopress)