Le auto inquinano come 12 anni fa

Tempo di lettura: 4 minuti

֎Relazione della Corte dei conti europea. Così come vengono misurate, le emissioni di CO2 non sempre riflettono la realtà. Le emissioni reali prodotte dalle auto tradizionali non sono diminuite. Le auto elettriche sembrano essere il principale motore di cambiamento, ma le loro vendite non aumentano abbastanza velocemente֎

Pneumatici fuori uso, nel 2023 raccolte oltre 187mila t da Ecopneus

0
Tempo di lettura: 2 minuti

(Adnkronos) – Anche nel 2023 il sistema di raccolta e riciclo dei Pfu-Pneumatici Fuori Uso gestito da Ecopneus, società senza scopo di lucro per la gestione dei Pfu in Italia, ha permesso di raggiungere importanti risultati con oltre 187mila tonnellate di Pfu raccolte su tutto il territorio nazionale, superando del 12% il proprio target di legge.  Oltre 65.800 missioni di raccolta sono state realizzate presso più di 23mila gommisti e altri punti di generazione di Pfu.  «Nel 2023, Ecopneus ha svolto un ruolo fondamentale nella gestione emergenziale sul territorio, superando ampiamente gli obiettivi prefissati, garantendo alti standard di servizio e una raccolta omogenea e capillare in tutta Italia — dichiara Alessandro De Martino, presidente di Ecopneus —. Proiettati verso il futuro, continuiamo a perseguire la nostra visione di eccellenza, orientando i nostri sforzi anche verso l’innovazione e lo sviluppo di nuove pratiche sostenibili nel trattamento dei Pfu. L’impiego dei Pfu come risorsa energetica, la ricerca di nuove applicazioni nell’ambito degli asfalti e l’esplorazione delle possibilità offerte dal riciclo chimico, come la pirolisi, sono le sfide che ci stimolano a eccellere. Il nostro impegno va oltre il presente, affrontiamo con consapevolezza le sfide emergenti, mantenendo un impegno costante nella valorizzazione di un settore strategico per il nostro Paese». La gomma che si ottiene dal riciclo Pfu è un materiale prezioso ed ampiamente utilizzato in tutto il mondo per la realizzazione di superfici sportive, campi da calcio, asfalti silenziosi, sicuri e duraturi, isolanti acustici, arredi urbani o impiegato per il recupero energetico.  Ogni anno l’attività di riciclo gestita da Ecopneus porta significativi vantaggi sia ambientali che economici per l’Italia: solo nel 2022 la gestione responsabile dei Pfu ha prodotto un risparmio di 127 milioni di euro e ha contribuito alla riduzione di 300mila tonnellate di emissioni di CO2, oltre a consentire un risparmio di 1,5 milioni di metri cubi d’acqua e ad evitare l’utilizzo di 336mila tonnellate di materie prime. L’economia circolare dei Pfu ha, inoltre, stimolato l’industria e creato occupazione: nel 2022, la filiera Ecopneus ha generato 59,8 milioni di euro, con 51,7 milioni destinati ai servizi delle imprese della filiera. —sostenibilita/rifiutiwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Ecco i miracoli che fanno gli alberi

Tempo di lettura: 3 minuti ֎Un numero esorbitante di ricerche scientifiche hanno dimostrato l’efficacia quasi «miracolosa» delle piante nel depurare l’aria, cittadina e non, da sostanze tossiche per l’organismo֎

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Campi elettromagnetici, aumentati i limiti

0
Tempo di lettura: 4 minuti

֎Accuse dall’Isde: un favore agli operatori telefonici stranieri e contro la salute pubblica. Inaccettabile l’aumento. Il Governo e le Regioni italiane mantengano i valori attuali per il principio di precauzione֎

Anche nelle nevi del Polo Nord tracce di creme solari 

0

Tempo di lettura: 3 minuti ֎Uno studio condotto da ricercatrici e ricercatori dell’Università Ca’ Foscari Venezia, dell’Istituto di scienze polari del Consiglio nazionale delle ricerche, in collaborazione con l’Università delle Svalbard, ha identificato la presenza […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

70 Comuni dicono stop al rilascio di palloncini

Tempo di lettura: 2 minuti

֎I palloncini, anche quelli biodegradabili, arrecano danni alla natura, inquinando, e agli animali che li scambiano per cibo o ne rimangono intrappolati nei fili. Sono al terzo posto tra i rifiuti più pericolosi per foche, tartarughe e uccelli marini e costituiscono l’80 per cento dei rifiuti trovati all’interno dello stomaco delle tartarughe marine֎

Glifosato, il Comitato d’Appello non decide

Tempo di lettura: 2 minuti ֎Greenpeace: «Oggi si è persa l’occasione per vietare questo pericoloso erbicida». Secondo la Rete europea di scienziati Ensser la Commissione non ha applicato il principio di precauzione. L'azienda chimica tedesca […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Provato come le polveri sottili mettano a rischio i polmoni

Tempo di lettura: 2 minuti ֎Uno studio, coordinato dal Cnr-Isac e svolto in collaborazione con l’Università «Sapienza» di Roma e le Università «Bicocca» e «La Statale» di Milano, dimostra che l’esposizione a nanoparticelle da traffico […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Meno rifiuti radioattivi nei depositi italiani

0

Tempo di lettura: 4 minuti ֎Nel 2022, detenuti in Italia - 653,4 m3 di rifiuti radioattivi rispetto al 2021. Il volume maggiore nella regione Lazio. In termini di attività totale sul territorio, il Piemonte conferma […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Manzo e agnello i cibi più inquinanti

0

Tempo di lettura: 3 minuti Le cucine a carbone quelle che rilasciano più CO2 e polveri sottili in atmosfera ֎Dati di uno studio segnalati dalla Società italiana di medicina ambientale. Cotture di alimenti creano inquinamento […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

I rifiuti italiani si aggiungono a quelli turchi…

Tempo di lettura: 2 minuti L’allarme del biologo marino dell’Università di Cukurova. I rifiuti dall’Italia alla Turchia fanno sì che questa nazione abbia il record dell'inquinamento del Mediterraneo

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Per l’inquinamento un milione di bimbi nasce morto

0

Tempo di lettura: 3 minuti ֎Lo sottolinea Sima, responsabile l'inquinamento atmosferico. In India e Pakistan il numero più alto di vittime, in Arabia Saudita e Qatar la percentuale più elevata in proporzione alle nascite. Rischio […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Più di 90 bimbi muoiono con meno di un anno

Tempo di lettura: 2 minuti ֎Ogni settimana in Europa e Asia centrale per inquinamento atmosferico. I dati Unicef in un nuovo rapporto֎

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Ecco i danni dei Pfas sulla salute umana e sull’ambiente

Tempo di lettura: 3 minuti La prima analisi comparativa trascrizionale ֎L’esposizione a queste sostanze chimiche artificiali, ampiamente utilizzate, viene conservata a livello molecolare sia in diversi tessuti sia in diverse specie, con effetti cancerogeni e […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Plastica nei laghi, non si salva nessuno

Tempo di lettura: 3 minuti Anzi alcuni soffrono più degli oceani ֎In alcuni casi, le concentrazioni di plastiche e microplastiche negli ambienti d’acqua dolce sono maggiori di quelle riscontrate nelle aree oceaniche. A rivelarlo uno […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Con l’aria inquinata più infezioni e mortalità

Tempo di lettura: 2 minuti I risultati di EpiCovAir ֎La distribuzione geografica dell’infezione e dei decessi per Covid-19. Le associazioni con l’inquinamento atmosferico, più forti tra i soggetti anziani, rivelano che in Italia l’incidenza di […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

È allarme mercurio e microplastiche

0

Tempo di lettura: 4 minuti Nuovi studi Cnr segnalano pericoli globali ֎Uno studio condotto dall’Università Ca’ Foscari Venezia, in collaborazione con l’Istituto di scienze polari del Consiglio nazionale delle ricerche e altri partner internazionali, mostra come […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Sterminio di insetti con l’inquinamento luminoso

Tempo di lettura: 3 minuti Un impoverimento di specie sempre più vasto. I Comuni pugliesi non hanno ancora aderito almeno alle «Linee guida per ricalibrazione di accensioni e spegnimenti temporanei e per la razionalizzazione dell’illuminazione […]

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

1200 morti premature per inquinamento atmosferico

Tempo di lettura: 3 minuti Uno studio dell’Agenzia europea dell’ambiente segnala che i bambini e gli adolescenti sono particolarmente vulnerabili perché i loro corpi, organi e sistemi immunitari sono ancora in via di sviluppo

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.

Qualità dell’aria, appello di medici ai sindaci

Tempo di lettura: 3 minuti Sale a 14mila il numero di pediatri e neonatologi che si appellano di nuovo ai sindaci. «Agite subito contro l’inquinamento dell’aria». I più a rischio sono i bambini

Non puoi leggere tutto l'articolo perché non sei un utente registrato!

Registrati oppure esegui il login.