Parte la piattaforma per i rifiuti elettrici ed elettronici

    171
    foto di Vito Stano

    La Piattaforma Europea per il Riciclaggio nomina Ccr e Geodis gestori delle operazioni per il riciclaggio di prodotti elettrici ed elettronici

    La Piattaforma Europea per il Riciclaggio (Erp), il primo piano paneuropeo per lo smaltimento e l’uniformità riguardante i rifiuti provenienti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (Weee – Waste from elettrical and electronic equipment), istituita da Braun, Electrolux, HP e Sony, ha annunciato oggi la nomina di Ccr e Geodis come fornitori generali. Le due società gestiranno tutte le attività operative a nome dei fondatori e membri della piattaforma, compresi il ritiro, gli aspetti logistici, il riciclaggio e tutti i necessari passaggi amministrativi per assicurare un assoluto rispetto della direttiva Weee. Ccr si concentrerà inizialmente su Austria, Germania, Italia e Polonia, mentre Geodis si occuperò di Francia, Spagna, Portogallo, Regno Unito e Irlanda.
    Entrambe le imprese subappalteranno lo smaltimento dei rifiuti elettrici ed elettronici e il trasporto a società terze. Il processo di raccolta inizierà immediatamente e sarà completato in tempo per rispettare le scadenze fissate dalla legislazione nazionale su questo tipo di rifiuti.

    Come nascono la Piattaforma Europea per il Riciclaggio e la Direttiva sui rifiuti elettrici ed elettronici

    La Piattaforma Europea per il Riciclaggio fu istituita nel dicembre 2002 da Braun, Electrolux, HP e Sony in risposta all’introduzione della Direttiva dell’Unione Europea sui rifiuti provenienti da apparecchiature elettroniche ed elettriche. La missione della piattaforma è assicurare un’applicazione economicamente sostenibile della direttiva, a tutto beneficio delle società partecipanti e dei loro clienti, attraverso strategie innovative per la gestione dei rifiuti. La piattaforma si prefigge inoltre di incoraggiare l’introduzione a livello nazionale la direttiva stessa secondo una precisa serie di principi di base, fondamentali sia per la protezione dei consumatori e del settore sia per l’ambiente. Per ulteriori informazioni si consiglia di consultare il sito internet: www.erp-recycling.org.
    La Direttiva si presenta come un nuovo quadro legislativo all’interno del quale i produttori sono costretti a contribuire o a organizzare lo smaltimento, il riciclaggio o il recupero delle merci da loro vendute dopo il 13 agosto 2005. I produttori sono inoltre obbligati a gestire il riciclaggio di una parte di tali rifiuti a seconda della quota di mercato rappresentata dai prodotti da loro venduti anno dopo anno prima del 13 agosto 2005.
    (Info: European Recycling Platform – Claire Gosnell, tel. +44-7736-952-666 oppure e-mail claire.gosnell@electrolux.co.uk)

    (01 Dicembre 2004)